,

Campagna vs Brexit: Continua promozione diversità

 

Diverità: Industria miliardaria inglese promuove una campagna vs Brexit

Diversità è ricchezza per l’industria pubblicitaria inglese. Grazie a questa, guadagna venti miliardi di sterline l’anno e lo fa con il contributo di lavoratori che vengono dal fuori del Regno Unito. Non ha paura di dirlo e lo fa a gran voce con un manifesto di dimensioni notevoli in cui si legge: “Siamo un’ottima pubblicità per il Regno Unito”. Sullo sfondo, sfilano i volti dei diversi lavoratori nel campo pubblicitario, professionisti che migrati da tutto il mondo.

I numeri 

La nostra fonte è il quotidiano storico di Londra, London Evening Standard, che aggiunge il manifesto è accompagnato da un report pubblicato dall’associazione di pubblicitari. Nel documento si legge che la diversità del mercato pubblicitario inglese si riflette nell’assunzione di circa 328.000 persone; il cui 43% lavora nella capitale Britannica.

Viene da chiedersi, come saranno gestite le perdite che seguiranno l’attuazione della Brexit?

Brexit e Migrazione

Sono ancora tante le incognite che accompagnano la Brexit. Oltre al posizionamento degli studenti, anche quello dei lavoratori professionisti è incerto. Che sia questo il risultato di aver fondato una campagna separazionista su unico equivoco argomento: la migrazione?

Tempo fa ne abbiamo parlato con dei professori dell’Università di Oxford i quali hanno confermato che, durante la campana Brexit, i politici hanno diffuso falsità pur di vincere. Per saperne di più ecco il video.

Abbiamo realizzato questo video per il progetto di ricerca bEUCitizen, il cui capofila è l’Università di Utrecht. Il video risale allo scorso anno ma è notevole vedere come il contenuto sia sempreverde.

Diversità e business

Già in un precedent post avevamo mostrato il lavoro di un’azienda inglese che con l’hashtag #HeartImmigration promuove la diversità della propria azienda e del proprio paese. E se fossero di più le aziende a dare una voce politica ai propri prodotti? A evidenziare come la migrazione e la diversità connettano ogni singolo ingranaggio della società.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *