,

Happy Birthday To Balobeshayi

Balobeshayi ha festeggiato il suo primo compleanno in compagnia di persone fantastiche

La cooperativa sociale Balobeshayi è nata ufficialemente a luglio del 2016 nella stanza di un notaio. La sua concezione teorica però risale alla creazione della serie documentaristica (IN)VISIBLE CITIES che cambia la dialettica sulla migrazione. Il documentario offre uno scorcio sui migranti “noiosi” quelli di cui i media non parlano, quelli arrivati tempo fa. Sono i migranti che fanno talmente parte del tessuto storico, urbano e culturale delle città da essere dimenticati. Rimangono ai margini delle conversazioni civili se non quando si cerca un capro espiatorio.

Era il 2012 quando (IN)VISIBLE CITIES veniva concepita. E nel 2016 apre le porte Balobeshayi, la cooperativa sociale che promuove l’interazione tra residenti e migranti attraverso video, trainings e consulenza.

Il compleanno

Il 1 luglio 2017 abbiamo festeggiato il compleanno di Balobeshayi a Roma, all’interno della Fondazione Silvano Andolfi. Non c’erano torte ma il cibo dei Barikamà, anche loro una cooperativa sociale che produce yogurth nella capitale. Non c’erano festoni ma due espositrici fantastiche: Veronica Fondi con la sua collezione di gioelli Vijoux e Linda Samba con le sue fantastiche creazioni di borse e scarpe realizzate con tessuti africani.

A farci compagnia e a celebrare questo nostro traguardo c’erano tanti amici e tanti volti nuovi. Da Cleophas Dioma di Ottobre Africano a Suzanne Diku di Tam Tam D’Afrique a Sandra Bossio di Peruanos en Italia.

Dal canto nostro avevamo da offrire il nosto operato: in anteprima mondiale, il secondo episodio di (IN)VISIBLE CITIES – Istanbul. Nel nostro peregrinare per conoscere le comunità di migranti africani ci siamo fermati a Cardiff, New York, Los Angeles e Istanbul. Chi ha partecipato all’evento del 1 luglio non solo ha contribuito a finanziare i nostri progetti ma ha avuto un assaggio di 30 minuti della migrazione vista con occhi diversi. E li abbiamo sentiti con le nostre orecchie, ridere, commentare e sospirare ad ogni minuto.

A tutti voi, grazie

Per chi fosse mancatao, ecco alcune foto della serata

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *